Mete Onlus, Ammessa alla “XVIII Settimana di Azione Contro il Razzismo” Promossa dall’UNAR

Nell’ambito della “XVIII Settimana di Azione contro il Razzismo” promossa con Avviso Pubblico dall’UNAR – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Pari Opportunità, Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica, METE ONLUS in partenariato con CISS Ong sono stati ammessi con il progetto: “ABITO: codice linguistico tra l’uguaglianza globale e le differenze socio-culturali”.

Da Palermo, mosaico multietnico che esprime la bellezza nell’incontro tra le culture, una rete di associazioni impegnate per i diritti umani propone un intreccio di attività culturali, artistiche e sportive Dal 15 al 21 marzo in presenza ed online, in diversi spazi pubblici e culturali ed attraverso diversi canali di comunicazione artisti, operatori del terzo settore, volontari, giovani, porteranno in scena ogni giorno una narrazione per coinvolgere un ampio pubblico di 30.000 cittadine/i di diverse provenienze ed età nella lotta contro tutte le forme di discriminazione etnico-razziali.

Ma è anche un invito alla Pace, di un cessate il fuoco in ogni parte del mondo, ancor di più rivolto al Conflitto Russia/Ucraina.

La “Settimana d’Azione contro il Razzismo” ideata da Mete Onlus è patrocinata dall’Assemblea Regionale Siciliana, dal Comune di Augusta, dal Comune di Palermo e dal Comune di Partanna.

Si inizia il 15 marzo con laboratori tenuti a “La Casa della Cooperazione”, l’attività a cura di Cristina de Simone (che prosegue anche giorno 16) è aperta, saranno coinvolte donne italiane e straniere nella creazione di copricapi religioni, e culture altre.

Il 16 e 17 marzo, Barbara Galli in collegamento online con l’Istituito Comprensivo “Luigi Capuana di Santa Ninfa” (TP) terrà i Workshop dal titolo: “Verso una società inclusiva: valorizzare le diversità e le emozioni”.

Il 16 marzo in scena al Teatro Atlante lo spettacolo “Oltre il Velo” di e con Preziosa Salatino. Lo spettacolo valorizza le testimonianze di giovani musulmani di seconda generazione, inevitabilmente chiamati a fare da ponte fra culture diverse. Al termine sarà reso omaggio ad un velo iconico, di pace, ovvero, quello di Madre Teresa di Calcutta.

Il 17 marzo dalla pagina FB di Mete si terrà la Conferenza online sul tema in oggetto. Interverranno: Roseline Eguabor (Operatrice CISS Ong e Presidente Al Revès), Nicolay Catania (Presidente ONG Accademia Psicologia Applicata), Silvia Amato Petragnani (designer Grafica e Founder EticaWeb), Sofia Abad (Linguista e Founder AS Translation Services), Rosa Iudici (Amministratore Unico Di Marca services). Modera: Giorgia Butera (Presidente Mete Onlus).

Sarà presentato il breve saggio socio-antropologico sull’abito, quale codice linguistico, della Butera.

Il 18 marzo alle ore 16:00 presso la Casa della Cooperazione saranno accolti gli/le studenti/esse dell’Università di Coventry (UK), in visita in Sicilia nell’ambito di un viaggio di studio organizzato da “Addiopizzo Travel” per l’ateneo inglese. Una classe composta da studenti di diverse origini si confronterà sui temi delle migrazioni e del razzismo a partire dai diversi spunti che un contesto ricco di storie migratorie e culture come la città di Palermo offre. Si parlerà anche di legalità, lotta alle mafie, diritti umani con Margherita Maniscalco, Giorgia Butera ed Ivan Lupo.

Il 19 marzo al campetto del “Centro Padre Nostro” fondato dal Beato Pino Puglisi, si giocherà il triangolare di calcio juniores solidale, appartenenti sia al nostro territorio che comunità straniere. Il triangolare, realizzato grazie alla donazione del materiale sportivo da parte del Palermo F.C., è dedicato ad Iliya, il 15enne morto mentre stava giocando a calcio nella sua città Mariupol, ad ucciderlo sono stati i bombardamenti in corso per il terribile conflitto Russia/Ucraina.

Il 20 marzo Conferenza online dalla pagina FB di Mete, sarà presentato Video-Racconto di Ous Drammeh, in ricordo di Amadou Moussa Baldé. Interverrano: Giorgia Butera (Presidente Mete Onlus), Pasqua De Candia (Operatrice CISS Ong), Dana Jonas (Rappresentante Comunità Rumena a Palermo, Volontaria Mete Onlus), Petra Plötz (Attivista Umanitaria e Linguista). Modera: la giornalista Germana Zuffanti.

Il 21 marzo 2022, Conferenza di Chiusura a Palazzo delle Aquile. Interverranno: Leoluca Orlando (Sindaco di Palermo), Francesco Campagna (Console Onorario del Ghana per Sicilia e Calabria), Ibrahim Kobena (Presidente Consulta delle Culture – Città di Palermo), Margherita Maniscalco (Operatrice CISS Ong), Nadine Abdia (Rappresentante Comunità Tunisina a Palermo), Emma Conti (studentessa del Master di International Development presso l’Università di Amsterdam). Modera: Giorgia Butera, la quale indosserà abito realizzato da Lucrezia De Rosa. Sarà un abito che simboleggia la Terra ed i suoi colori.  Al termine della conferenza sarà possibile visitare la mostra del giornalista e fotoreporter Luca Pistone: “Abito: J’abite, je me bats pour human rights”, prodotta attraversando più di 20 frontiere.

YouTube player